2 girls 1 cup

Europe Direct Contact Centre

Europe Direct Teramo Tv Web

Presidenza italiana dell'UE

Anno Europeo dei cittadini

Elezioni Europee 2014

Trasmissioni: "22 minuti-una settimana d'Europa" e "Un libro per l'Europa"

Links utili

Traduzione Automatica

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Hindi Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Hebrew Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian
Home Page
Europe Direct Teramo
ORARIO FESTIVITA' NATALIZIE PDF Stampa E-mail

Chiusura uffici

 
Convegno "Le politiche ambientali dell'UE e la tutela dell'ecosistema. La prevenzione e la lotta agli incendi boschivi" PDF Stampa E-mail

Holistic manifesto Nereto

Il Centro Europe Direct Teramo – Consorzio Punto Europa Teramo, organizza venerdì 19 dicembre p.v. presso l’Auditorium dell’Istituto Peano – Rosa di Nereto, alle ore 8.30, un seminario informativo rivolto agli studenti dal titolo "Le politiche ambientali dell'UE e la tutela dell'ecosistema. La prevenzione e la lotta agli incendi boschivi".

Nel corso dell'incontro saranno illustrate le politiche ambientali attuate dall’Unione Europea, con un focus specifico sulla tutela dell'ecosisstema e sulla lotta agli incendi boschivi.

All'evento parteciperanno: il Presidente del Consorzio Punto Europa - Europe Direct Teramo, Giovanni Luzii; il project manager del progetto Holistic, Gino Verrocchi; il Comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Gualberto Mancini e il Presidente dell’Associazione Volontari della Protezione Civile della Val Vibrata, Rossano Ruggieri.

 
Il Fondo sociale europeo sostiene l'innovazione e la produttività in Italia PDF Stampa E-mail

La Commissione europea ha dato il via libera ai programmi operativi del FSE per l'Italia per il periodo 2014 – 2020. Il Fondo sociale europeo (FSE) sosterrà l’innovazione e la produttività tra i lavoratori italiani e nelle numerose piccole e medie imprese di successo del Bel Paese con aiuti complessivi per più di 2.2 miliardi di euro. Una migliore istruzione e nuove competenze sono la chiave per dotare le aziende di dipendenti in grado di progettare e realizzare prodotti e servizi migliori e innovativi ed esportarli in tutto il mondo. Molti progetti FSE sono incentrati sulla tutela dei posti di lavoro e sul reinserimento lavorativo dei disoccupati. L’FSE sta inoltre rafforzando il sistema di istruzione tramite progetti tesi a ridurre drasticamente il tasso di abbandono scolastico e a dotare i giovani delle qualifiche di cui hanno bisogno per crearsi una carriera. Recentemente a Bruxelles la Commissione europea ha adottato il Sistema di politiche attive per l'occupazione in Italia per il periodo 2014 – 2020. Il programma definisce le priorità e gli obiettivi su cui investire i 2.177 miliardi di euro stanziati per rafforzare il mercato del lavoro e l'educazione in Italia. A questi i primi tre programmi operativi del FSE adottati ad ora in Italia, ne seguiranno altri nei prossimi mesi.

 
Trasporto marittimo: avvio di un programma universitario grazie al sostegno dell'UE PDF Stampa E-mail

Nell’ambito del programma TEN-T dell’UE quasi 1,5 milioni di euro saranno stanziati per cofinanziare la creazione di un programma universitario a vari livelli sul trasporto marittimo multimodale. Il programma sarà rivolto ai laureati e ai professionisti interessati ad acquisire conoscenze specifiche nel settore marittimo e logistico. Diverse università, imprese informatiche e organizzazioni dell’UE hanno unito le forze per creare un programma di master, perfezionamento postlaurea, certificazione e sviluppo professionale continuo che approfondisca il concetto di spazio marittimo europeo. Il programma si rivolgerà ai laureati e ai professionisti dei vari settori della catena del trasporto multimodale e affronterà temi quali i combustibili e le tecnologie alternative nonché il relativo impatto sui porti, la logistica, il contenimento dei danni, le operazioni di gestione delle evacuazioni o delle crisi per le navi passeggeri di grandissima capacità e la loro influenza sulle operazioni portuali. Al fine di assicurare la completezza del programma, saranno inclusi i sottoprogrammi di istruzione e formazione professionale. Il progetto è stato selezionato per essere finanziato dall’UE con l’assistenza di esperti esterni nell’ambito dell’invito pluriennale a presentare proposte TEN-T 2013, “Autostrade del mare”. La sua attuazione sarà monitorata dall’INEA, l’Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti della Commissione europea. Il progetto deve essere ultimato entro dicembre 2015. Le università che partecipano al progetto sono: la University of Strathclyde di Glasgow (Regno Unito), l’Universidad Politécnica di Madrid (Spagna), la National Technical University di Atene (Grecia) e l’Università degli Studi di Genova (Italia). Il contenuto dei corsi e altre informazioni pertinenti saranno disponibili nel portale www.onthemosway.eu.

 
Nuova etichetta UE su alimenti PDF Stampa E-mail

"A partire da sabato 13 dicembre i cittadini europei vedranno i risultati di anni di lavoro per migliorare le regole di etichettatura delle derrate alimentari": è' il primo commento del Commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis, all'entrata in vigore della nuova normativa sull'etichettatura, dopo un lungo periodo di transizione di tre anni, per permettere all'industria agroalimentare di adeguarsi. Con la nuova normativa le informazioni chiave sulla composizione del prodotto acquistato, appariranno in modo più leggibile sulle etichette e questo permetterà ai consumatori di fare delle scelte consapevoli al momento dell'acquisto di un alimento. Inoltre gli allergeni dovranno essere evidenziati nella lista degli ingredienti, riportati sia in grassetto, sia in colore o sottolineati. Inoltre i ristoranti e le mense saranno tenuti a pubblicare le informazioni relative agli allergeni permettendo in questo modo ai consumatori allergici di mangiare serenamente. Il Beuc, l'ufficio europeo dei consumatori dichiara: "Il regolamento europeo sulle etichette alimentari  rappresenta un progresso importante a favore dei consumatori. Un'etichettatura chiara sugli allergeni, i nutrimenti, l'origine della carne e sui 'nano' ingredienti, costituisce una tappa verso più trasparenza per la nostra alimentazione".

 
Consiglio UE: avvio riforma pesca sotto la Presidenza italiana PDF Stampa E-mail

E' sotto la regia della Presidenza italiana dell'UE, in un clima molto positivo, che nell'ultimo Consiglio dei Ministri della pesca del 2014, si sono gettate a Bruxelles le basi per avviare la nuova politica comune per il settore, con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale. Particolarmente soddisfatto del lavoro svolto, il Sottosegretario alla Pesca Giuseppe Castiglione annuncia l'introduzione di nuovi strumenti per la messa in cantiere di un piano regionale per la pesca artigianale: "Abbiamo avuto una grande responsabilità  in quanto a noi spettava stabilire le regole quindi trovare un giusto compromesso. Per questo abbiamo lavorato alto per avere un ampio consenso sui punti più qualificanti della nuova politica comune della pesca:  il raggiungimento del tasso di rendimento massimo sostenibile per la pesca di ogni specie e l'obbligo di sbarco di tutto il pescato al di sopra di un certo quantitativo". Il Sottosegretario precisa che parte una nuova stagione e una nuova strategia per il settore. Si sta lavorando ad un piano nazionale per la pesca artigianale che permetterà una dotazione di tutti gli strumenti di programmazione e pianificazione in linea con le regolamentazioni comunitarie. Novità importanti anche sul fronte dei fondi strutturali. Per evitare di perdere risorse sugli aiuti stanziati dal Fondo europeo della Pesca (Fep) 2007-2013, il Sottosegretario Castiglione ha annunciato l’adozione di una strategia per aumentare il livello di cofinanziamento comunitario dei programmi, dal 50% al 75%. Il restante 25% verrebbe diviso tra Stato e Regione che parteciperebbero nella misura del 12,5% ciascuno. Concludendo il suo intervento, sottolinea l’occasione unica che si sta presentando per una lungimirante programmazione del settore anche grazie alle nuove misure di gestione sull'utilizzo dei fondi 2014-2020. "Vogliamo dare un segnale a chi vuole investire a chi vuole diversificare: lavoreremo anche su progetti di acquacoltura,  pesca e turismo. Dalle Regioni ci aspettiamo sinergia e collaborazione".

 
Bambini, non soldati: come proteggere i bambini nei conflitti armati PDF Stampa E-mail

La Comunità internazionale combatte il reclutamento dei bambini da oltre venti anni. Migliaia di ragazzi e ragazze sono stati liberati, ma sette Paesi (Afghanistan, Repubblica Democratica del Congo, Myanmar, Sudan, Sud Sudan, Somalia e Yemen) sono ancora sulla lista nera. Le Commissioni ai Diritti umani e agli Affari esteri sono al confronto con esperti per proteggere i bambini nelle zone di conflitto e per conoscere meglio l'iniziativa dell'ONU per porre fine al reclutamento entro il 2016. Nell'ambito delle celebrazioni del 25° anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del bambino, è stata organizzata l'audizione "Bambini, non soldati - Come proteggere meglio i bambini nei conflitti armati" dalla Sottocommissione per i Diritti dell'uomo e dalla Commissione per gli Affari esteri.

 
Conferenza “I Progetti europei di cooperazione per lo sviluppo del territorio” PDF Stampa E-mail

HERA inaugurazione Centro visite Campli piccoloL’incontro, organizzato dal Consorzio Punto Europa Teramo – Centro Europe Direct Teramo Comune di Campli, si terrà il prossimo 13 dicembre, ore 11.00 a Campli - Palazzo Farnese, e vuole presentare le possibilità offerte dai programmi di cooperazione territoriale europea, che mirano a rafforzare la coesione economica e sociale e ridurre il divario tra i livelli di sviluppo delle varie regioni, attraverso il finanziamento di progetti di collaborazione e di investimento congiunto fra soggetti di nazioni diverse.

Sarà inoltre l’occasione per illustrare il Progetto Strategico di Cooperazione Transfrontaliera denominato HERA - Programma Ipa Adriatico, aggiudicato dal Consorzio Punto Europa Teramo (COPE),per la gestione turistica sostenibile del patrimonio culturale adriatico.  

Interverranno all'evento: il Sindaco di Campli, Pietro Quaresimale; il Presidente del Consorzio Punto Europa - Centro Europe Direct Teramo, Giovanni Luzii; il Consigliere della Regione Abruzzo, Sandro Mariani; l'assessore alle Politiche comunitarie del Comune di Teramo,Valeria Misticoni; il Presidente di Federalberghi Abruzzo,Giammarco Giovannelli; l’esperto di progetti di cooperazione, Lodovico Gherardi; il progettista europeo,Gino Verrocchi.  

 

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 60

Cerca nel sito

Ente Ospitante

Partners

Enti aderenti

Europe Direct Teramo 2.0

Visite giornaliere

Top 3:
Unknown flag 90%Unknown (19)
Brazil flag 5%Brazil (1)
Portugal flag 5%Portugal (1)
21 visite da 3 Nazioni

Visite ieri:156
Visite mensili3259
Pagine visitate oggi:350
Pagine visitate questo mese:30579

Login Europa Network