2 girls 1 cup

Europe Direct Contact Centre

Europe Direct Teramo Tv Web

I nostri giochi

Presidenza lituana del Consiglio dell''UE

Anno Europeo per lo sviluppo

Elezioni Europee 2014

Trasmissioni: "22 minuti-una settimana d'Europa" e "Un libro per l'Europa"

Links utili

Traduzione Automatica

English Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch Finnish French German Greek Hindi Italian Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Catalan Filipino Hebrew Indonesian Latvian Lithuanian Serbian Slovak Slovenian Ukrainian Vietnamese Albanian Estonian Galician Hungarian Maltese Thai Turkish Persian
Home Page
Europe Direct Teramo
Abruzzo Innovazione: voucher mobilità interregionale, bando prorogato PDF Stampa E-mail

Sono stati prorogati fino al 31 marzo i termini dell’avviso pubblico per i vouchers per la mobilità interregionale finanziati dalla Regione Abruzzo nell’ambito della Sovvenzione Globale “Più Ricerca e Innovazione“. Sono oltre 130 i laureati e i diplomati abruzzesi che potranno accedere ai vouchers. Il bando prevede la possibilità di prendere parte ad una work experience in un’altra regione italiana o in un Paese dell’Unione Europea. Nello specifico, la durata delle work experiences va da un minimo di 30 a un massimo di 60 giorni. Tutti i costi (compresi viaggio, vitto e alloggio) saranno coperti dal voucher di mobilità il cui importo andrà da 3.500 euro – nel caso in cui l’esperienza di lavoro duri un mese e si realizzi in Italia – a 7.000 euro se la work experience avrà una durata di 2 mesi e si svolgerà all’estero. Per la scelta delle imprese, enti, università e centri di ricerca, i beneficiari dei vouchers saranno supportati dal soggetto attuatore individuato tramite apposito bando e rappresentato dall’Associazione Temporanea di Imprese costituita da Nexus Srl, Eulab Consulting Srl, Beep Innovation Srl e Sapienza Innovazione.

Il bando con tutte le informazioni e il modello di domanda sono consultabili su www.piuricercaeinnovazione.it.

I contatti del soggetto attuatore sono i seguenti: c/o Nexus Srl, Strada Vicinale Torretta sn, 54128 Pescara (referente dott.ssa Paola della Marra); e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; tel. 085.4315267. Gli orari per il pubblico sono dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.00.

 
Concorsi scuole CIME "Festa dell'Europa 2015" e "60 anni dalla Conferenza di Messina" PDF Stampa E-mail

Il Consiglio Italiano del Movimento Europeo - CIME  propone due diversi concorsi rivolti alle scuole, mirati ad avvicinare i giovani alle tematiche dell'integrazione europea. Il primo è l'ormai tradizionale Concorso "Diventare cittadini europei" promosso insieme all'AICCRE (Associazione Italiana dei Comuni e delle Regioni d'Europa) arrivato quest'anno alla VIII edizione. Esso è rivolto a tutte le scuole secondarie in Italia (di 1° e 2° grado) e si collega alle celebrazioni del 9 maggio - "Festa dell'Europa". Il secondo è parte del progetto europeo (SMILE) che si inquadra come sapete nelle celebrazioni dei 60 anni dalla Conferenza di Messina ed è rivolto ai giovani studenti di età compresa tra i 14 e i 19 anni.

 

Scarica il bando di concorso "Diventare cittadini europei" 

 

Scarica il bando di concorso "SMILE"

 

 
La Commissione europea lancia gli Horizon Prizes PDF Stampa E-mail

Gli Horizon Prizes sono premi incentivanti (Inducement Prizes) che offrono una ricompensa remunerativa a chi riesca a rispondere in modo efficiente ad un problema definito. Costituiscono un nuovo mezzo per offrire sostegno finanziario per lo sviluppo di una soluzione per sfide sociali e tecnologiche con l'obiettivo di stimolare l'innovazione e la ricerca.

Recentemente è stata lanciata la prima competizione sul tema dell'utilizzo degli antibiotici: l'obiettivo del premio è sviluppare un test rapido ed efficiente che possa distinguere le tipologie di infezioni che necessitano una cura antibiotica, da quelle per cui è superflua, con lo scopo di diminuire l'immunità dal farmaco dovuta ad un uso sbagliato dello stesso. Il premio ammonta ad 1 milione di Euro, le iscrizioni saranno aperte dal 10 marzo 2015 fino al 17 agosto 2015. I concorrenti sono liberi di inviare qualsiasi sviluppo di una soluzione tecnologica che rispetti i criteri della sfida: non ci sono infatti regole specifiche su come arrivare alla soluzione ma questa deve rispettare determinate caratteristiche: essere a risparmio energetico, economicamente realizzabile, di facile istallazione e sviluppo. La fattibilità dell'approccio inoltre dovrà essere dimostrata attraverso chiari risultati sperimentali. La soluzione che risolverà più efficacemente la sfida predefinita, sarà la vincitrice del premio della rispettiva categoria. In qualità di vincitore, riceverà una ricompensa finanziaria nella forma di "cash prize" e beneficerà di un'alta copertura mediatica in grado di attrarre altri investitori. I primi cinque Horizon Prizes, lanciati nel corso del 2015, offriranno un totale di 6 milioni di euro. Nel quadro di  Horizon 2020 saranno  lanciati tre premi nel campo della tecnologia mentre il quarto premio verterà su una tematica ambientale.

 
Incontri di informazione e formazione "Erasmus+" 2014-2020 PDF Stampa E-mail

Il Centro Europe Direct Teramo, nell'ambito dell'attività di informazione e promozione delle politiche e dei programmi europei e l’IISS “G. Peano - C. Rosa” di Nereto, Referente della Rete Regionale “Together for Erasmus Plus”, organizzano due seminari formativi gratuiti rivolti ai dirigenti scolastici e ai docenti referenti degli Istituti d’Istruzione Superiore della Provincia di Teramo, sul programma "Erasmus+ 2014-2020". Gli incontri si terranno i prossimi 19 e 26 Febbraio a Teramo, presso la sede del Consorzio Punto Europa Teramo, dalle ore 14.30 alle 18.00.

I seminari formativi vogliono essere l’occasione per favorire la partecipazione delle istituzioni scolastiche ai programmi di mobilità e cooperazione offerti dall’Europa, uno strumento a sostegno dell’innovazione e del potenziamento dell’offerta formativa.

Il primo incontro, propedeutico al secondo, fornirà una panoramica dettagliata sulle azioni del programma Erasmus+ rivolte alle scuole, il secondo incontro invece sarà utile per approfondire e lavorare in gruppo sulle idee progettuali.

 

Scarica la locandina

 
La Commissione adotta il programma per la governance e la capacità istituzionale in Italia PDF Stampa E-mail

Aiutando il paese a sviluppare la propria capacità amministrativa e istituzionale, il programma operativo contribuirà all’obiettivo globale dell’Italia di raggiungere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. Il programma operativo (PO) ammonta a 828 milioni di euro e combina i finanziamenti del Fondo sociale europeo (FSE) e del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).  Le misure finanziate nell’ambito di questo programma comprendono: Una parte prioritaria relativa alla modernizzazione dell’amministrazione pubblica italiana, mirante ad aumentare la trasparenza, l’interoperabilità e l’accesso ai dati pubblici. Il finanziamento consentirà inoltre di ridurre gli oneri normativi e nel contempo, di migliorare la qualità e l’efficienza della pubblica amministrazione e del sistema giudiziario.  Servizi moderni e più efficienti nella pubblica amministrazione rafforzeranno la capacità istituzionale dell’Italia, aiuteranno a sviluppare i servizi di e-government e l’interoperabilità e sosterranno l’attuazione dell’agenda digitale. Gli investimenti in questi settori e servizi contribuiranno allo scopo di promuovere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

 
Eurobarometro: cosa pensano i cittadini italiani ed europei dell'UE PDF Stampa E-mail

Sono stati presentati i risultati dell'ultimo Eurobarometro standard per l’Italia, il sondaggio europeo che si occupa di analizzare l’opinione dei cittadini sulle politiche europee e l’Unione nel suo insieme. Lo studio, effettuato per il periodo Autunno 2014, ha evidenziato come i temi della disoccupazione e in generale della situazione economica siano quelli più sentiti dagli italiani. Questa tendenza, seppure con una percentuale più bassa, si riscontra anche a livello comunitario, dove i cittadini europei considerano la mancanza di lavoro e la situazione economica come priorità nazionali a cui anche l’Europa deve dare una risposta. Oltre a queste due problematiche, che sono la priorità rispettivamente per il 60% e il 37% degli italiani, le maggiori sfide per il nostro paese sono: le tasse, l’immigrazione, il debito pubblico e l’inflazione. Confrontando questi dati con quelli rilevati dalla precedente edizione di Eurobarometro è possibile evidenziare una tendenza discendente, tranne che per le questioni dell’immigrazione e del debito pubblico.

Dal rapporto presentato è possibile ottenere un’idea sulle considerazioni che gli italiani hanno in merito alle maggiori sfide a livello nazionale e comunitario, alla luce anche delle dieci priorità politiche di Jean-Claude Junker che si pongono come percorso risolutivo nei confronti delle principali preoccupazioni dei cittadini europei.

 
L'Unione dell'Energia: energia sicura a prezzi accessibili per tutti gli europei PDF Stampa E-mail

Si palesa sempre di più la necessità di completare il mercato unico dell'energia in Europa.  La Commissione europea mette a segno una priorità assoluta del programma politico del Presidente Juncker, illustrando la propria strategia per realizzare un'Unione dell'energia resiliente coniugata a una politica per il clima lungimirante. L'energia serve per il riscaldamento e l'aria condizionata degli edifici, per il trasporto delle merci e per alimentare il motore dell'economia. Tuttavia, l'invecchiamento delle infrastrutture, la frammentazione dei mercati e la mancanza di coordinamento delle politiche impediscono ai consumatori, alle famiglie e alle imprese di beneficiare di una scelta più vasta o di prezzi dell'energia meno elevati.

L'Unione dell'energia, in particolare, comporterà: una clausola di solidarietà: per ridurre la dipendenza da singoli fornitori potendo fare pieno affidamento ai paesi vicini, soprattutto in caso di perturbazioni dell'approvvigionamento energetico. Gli accordi conclusi dai paesi dell'UE per acquistare energia o gas da paesi terzi saranno caratterizzati da una maggiore trasparenza; flussi di energia equiparati a una quinta libertà: la libertà dell'energia di attraversare le frontiere, applicando rigorosamente le regole attuali in ambiti come la separazione dell'energia e l'indipendenza dei regolatori anche agendo in giudizio se necessario. Il mercato dell'elettricità sarà riorganizzato per renderlo più interconnesso, più rinnovabile e più reattivo. Gli interventi dello Stato nel mercato interno saranno sostanzialmente rivisti e i sussidi che hanno ripercussioni negative sull'ambiente gradualmente eliminati; l'efficienza energetica al primo posto: l'efficienza energetica sarà ripensata radicalmente e considerata una fonte di energia a sé stante, in grado di competere alla pari con la capacità di generazione; una transizione verso una società a basse emissioni di CO2 costruita per durare: l'energia prodotta a livello locale, anche da fonti rinnovabili, dovrà essere assorbita nella rete in modo agevole ed efficiente.

In un'Unione dell'energia i protagonisti sono i cittadini, che devono beneficiare di prezzi accessibili e competitivi. L'approvvigionamento energetico deve essere sicuro e la produzione sostenibile, con più concorrenza e più scelta per tutti i consumatori.

Questi e altri impegni vanno di pari passo con un piano d'azione volto a realizzare gli obiettivi ambiziosi della nostra politica per l'energia e per il clima.

 
Incontri di informazione e formazione "Erasmus+" 2014-2020 PDF Stampa E-mail

Manifesto seminario 19 febbraio 2015Il Centro Europe Direct Teramo, nell'ambito dell'attività di informazione e promozione delle politiche e dei programmi europei e l’IISS “G. Peano - C. Rosa” di Nereto, Referente della Rete Regionale “Together for Erasmus Plus”, organizzano due seminari formativi gratuiti rivolti ai dirigenti scolastici e ai docenti referenti degli Istituti d’Istruzione Superiore della Provincia di Teramo, sul programma "Erasmus+ 2014-2020". Gli incontri si terranno i prossimi 19 e 26 Febbraio a Teramo, presso la sede del Consorzio Punto Europa Teramo, dalle ore 14.30 alle 18.00.

I seminari formativi vogliono essere l’occasione per favorire la partecipazione delle istituzioni scolastiche ai programmi di mobilità e cooperazione offerti dall’Europa, uno strumento a sostegno dell’innovazione e del potenziamento dell’offerta formativa.

Il primo incontro, propedeutico al secondo, fornirà una panoramica dettagliata sulle azioni del programma Erasmus+ rivolte alle scuole, il secondo incontro invece sarà utile per approfondire e lavorare in gruppo sulle idee progettuali.

 

Scarica la locandina con il programma

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 65

Cerca nel sito

Ente Ospitante

Partners

Enti aderenti

Europe Direct Teramo 2.0

Visite giornaliere

Top 7:
Unknown flag 72%Unknown (23)
Ukraine flag 12%Ukraine (4)
Italy flag 3%Italy (1)
Netherlands flag 3%Netherlands (1)
Portugal flag 3%Portugal (1)
Romania flag 3%Romania (1)
Russian Federation flag 3%Russian Federation (1)
32 visite da 7 Nazioni

Visite ieri:173
Visite mensili438
Pagine visitate oggi:191
Pagine visitate questo mese:2689

Login Europa Network